TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI DEI PROPRI CLIENTI E DEI DIPENDENTI DI QUESTI ULTIMI Chiarimenti del Garante della privacy. La presente Circolare analizza, sulla base dei chiarimenti del Garante della privacy, il ruolo assunto dal professionista che: – da un lato, tratta i dati personali dei propri dipendenti ovvero dei propri clienti (persone fisiche); – dall’altro, tratta i dati personali dei dipendenti dei propri clienti, in relazione agli adempimenti in materia di lavoro, previdenza ed assistenza sociale affidati all’esterno dal datore di lavoro.

NOMINA OBBLIGATORIA DELL’ORGANO DI CONTROLLO O DEL REVISORE DI SRL: nuovi limiti la presente Circolare analizza la disciplina sulla nomina obbligatoria dell’organo di controllo o del revisore di srl, dettata dall’art. 2477 c.c., a seguito delle modifiche apportate: – dal DLgs. 12.1.2019 n. 14, recante il “Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza”, entrate in vigore il 16.3.2019; – dal DL 18.4.2019 n. 32, c.d. “Sblocca cantieri”, convertito nella L. 14.6.2019 n. 55, entrata in vigore il 18.6.2019. In particolare, vengono analizzati: – i nuovi limiti previsti; – i casi dei controllori già nominati; – l’eventuale necessità di adeguamenti statutari.

La presente Circolare analizza le altre principali novità contenute nel DL 30.4.2019 n. 34 (c.d. “decreto crescita”), come modificato in sede di conversione nella L. 28.6.2019 n. 58, diverse da quelle riguardanti la normativa fiscale. In particolare, vengono analizzate le novità riguardanti: – la modifica della disciplina sulla trasparenza delle erogazioni pubbliche; – l’indicazione nel bilancio sociale dei tempi di pagamento tra le imprese; – il rinnovo dei contratti di locazione a canone agevolato; – la proroga dei termini per gli adeguamenti statutari al codice del Terzo settore; – la riduzione dei premi INAIL; – le modifiche alla “Nuova Sabatini” e alle “Nuove imprese a tasso zero”; – la concessione di agevolazioni per sostenere l’innovazione delle imprese; – il “contratto di espansione” per le grandi imprese; – la tutela dei marchi storici e il contrasto all’“Italian sounding”; – i termini di validità della DSU e la determinazione dell’ISEE corrente; – l’introduzione della Società di investimento semplice (SIS

La presente Circolare analizza la riapertura della definizione dei ruoli derivanti da omesso versamento di imposte e contributi dichiarati (c.d. “saldo e stralcio”), di cui all’art. 1 co. 184 – 198 della L. 30.12.2018 n. 145, disposta dal DL 30.4.2019 n. 34 (c.d. “Decreto Crescita”), conv. L. 28.6.2019 n. 58. In particolare, vengono analizzati gli aspetti riguardanti: – i soggetti destinatari della definizione; – l’ambito oggettivo di applicazione della definizione; – gli effetti della definizione; – la presentazione della domanda per beneficiare della riapertura, che scade il 31.7.2019; – il versamento delle somme dovute per la definizione; – la conversione della domanda nella “rottamazione dei ruoli” di cui all’art. 3 del DL 119/2018.

La presente Circolare analizza le altre principali novità contenute nel DL 30.4.2019 n. 34 (c.d. “decreto crescita”), come modificato in sede di conversione nella L. 28.6.2019 n. 58, diverse da quelle riguardanti la normativa fiscale. In particolare, vengono analizzate le novità riguardanti: – la modifica della disciplina sulla trasparenza delle erogazioni pubbliche; – l’indicazione nel bilancio sociale dei tempi di pagamento tra le imprese; – il rinnovo dei contratti di locazione a canone agevolato; – la proroga dei termini per gli adeguamenti statutari al codice del Terzo settore; – la riduzione dei premi INAIL; – le modifiche alla “Nuova Sabatini” e alle “Nuove imprese a tasso zero”; – la concessione di agevolazioni per sostenere l’innovazione delle imprese; – il “contratto di espansione” per le grandi imprese; – la tutela dei marchi storici e il contrasto all’“Italian sounding”; – i termini di validità della DSU e la determinazione dell’ISEE corrente; – l’introduzione della Società di investimento semplice (SIS).